Pulizia della chitarra classica

La pulizia della chitarra classica è un aspetto fondamentale per la corretta conservazione dello strumento. I prodotti che dovrebbero essere utilizzati per pulire la chitarra sono sempre stati oggetto di dibattito tra chitarristi, liutai ed esperti del settore. Non dimenticare che una pulizia adeguata allungherà la vita della chitarra, contribuendo a mantenerne l’aspetto e il suono in buone condizioni.

La pulizia della chitarra classica è un aspetto fondamentale per la corretta conservazione dello strumento. Per eseguirlo, dobbiamo sempre stare molto attenti, poiché l’uso di un prodotto inappropriato potrebbe finire per danneggiare il nostro prezioso gioiello a sei corde.

Data la sua enorme importanza, la tavola armonica deve rimanere sempre ineccepibile. Pertanto si raccomanda che dopo ogni prova o di prestazione si passa sopra un morbido elementi di tessuto o di tessuto che deve sempre portati in una fondina o caso. In questo modo, evitiamo l’accumulo di polvere, sporco o qualsiasi tipo di impurità dall’ambiente o dal nostro sudore.

I prodotti che dovrebbero essere utilizzati per pulire la chitarra sono sempre stati oggetto di dibattito tra chitarristi, liutai ed esperti del settore. Molti scommessa su chitarra asciutto e pulito o, al massimo, con un panno leggermente umido, quindi credito a lungo termine che alcuni prodotti per la pulizia finiscono fessurazione del legno, in particolare quelli contenenti alcochol.

Altri musicisti preferiscono usare l’olio rosso, usato anche per la conservazione dei mobili per la casa. Le sue proprietà studiate proteggono la chitarra e impediscono l’accumulo di acidi nocivi nel legno dello strumento.

Ci sono anche molti altri prodotti specifici per la pulizia della chitarra che, scelti e usati correttamente, danno lucentezza e protezione allo strumento senza diventare abrasivi. In ogni caso, prima di estendere un prodotto su tutti della tavola armonica, è sempre consigliabile per provare che su una piccola parte di esso al fine di garantire che non è incompatibile con la finitura del legno.

Grasso e sporco si accumulano anche abbastanza facilmente nelle corde. Pertanto, dobbiamo pulirli dopo ogni utilizzo con un panno sottile che possiamo facilmente passare tra ciascuno di essi. In questo modo saremo in grado di lodare la vita utile degli archi e mantenere intatta la loro luminosità. Va notato che alcuni chitarristi usano lubrificanti per la pulizia, ma il suo uso non è raccomandato per le corde in nylon.

Il diapason dovrebbe essere pulito periodicamente. Un buon momento per farlo sarà quando saremo pronti a cambiare le corde , poiché l’assenza di questi ci lascerà liberi di pulirla comodamente. Per la pulizia di tastiere ebano o lignum (i materiali più comuni in questa parte dello strumento) possiamo utilizzare olio di limone, perché elimina il grasso e, allo stesso tempo, impedisce il legno si secchi out .

Non dimenticare che una pulizia adeguata allungherà la vita della chitarra, contribuendo a mantenerne l’aspetto e il suono in buone condizioni.